Latina/Continua l’assalto alla Lega, pronto l’ingresso di un grande big del Partito Democratico

Condividi l'Articolo sui Social

Ex democristiani, ex Forza Italia ed anche ex Partito Democratico da Latina a Formia a Minturno tutti sulla giostra del momento, tutti nella Lega di Matteo Salvini. Continua il nostro viaggio che narra delle folgoranti conversioni sulla via per Pontida, di politici della nostra provincia che spinti dagli IDEALI che la Lega di Salvini è riuscita a far penetrare nei loro cuori e nelle loro anime, hanno aderito e stanno aderendo in continuazione ad un partito che sulla scia del consenso Nazionale supera ormai ampiamente il 30% dei consensi.

E così dopo che Formia ha inaugurato “le conversioni” dal moderatismo al populismo di ex democristiani è toccato a Minturno il miracolo di veder convertiti convinti forzisti in leghisti (Leggi Qui   ed anche Qui) il nostro viaggio delle adesioni alla Lega, arriva a Latina.

Se pensate che la notizia sia limitata solo all’annuncio di un nuovo ingresso in Lega nel capoluogo pontino, come direbbe il compianto Corrado Mantoni alla 《Corrida》 “E non finisce qui!” Perché la clamorosa novella è che il consigliere Comunale Massimiliano Carnevale eletto nel Partito Democratico (resosi indipendete qualche mese fa) con 880 preferenze, ex democristiano nell’UDC di Michele Forte, diventerà Leghista.

Tutto ciò non accadrà nemmeno con discrezione, anzi, c’è chi dice che addirittura l’annuncio verrà dato in presenza di Matteo Salvini prossimo a scendere nella terra bonificata dal Duce con la forza lavoro delle genti del nord, in occasione della prima festa regionale della Lega che si terrà sabato nel capoluogo pontino.

Insomma ormai la corsa per entrare nella Lega in terra Pontina, sta diventando un romanzo avvincente, ricco di colpi di scena e senza frontiere politiche. L’dealismo leghista, che spinge uomini politici dalle diverse estrazioni ideologiche e politiche ad aderire al carroccio, è troppo forte per rinunciare ad un sogno che mira ad una Italia, più sicura, senza corrotti e a immigrazione zero. Nessuno può sottrarsi all’aderire a questi punti, nessun democristiano, nessun forzista e nemmeno chi fino a ieri era del Partito Democratico.

Stampa

Condividi l'Articolo sui Social