Gaeta/Terremoto all’Urbanistica, mazzette e abuso d’ufficio. 11 indagati per corruzione

Condividi l'Articolo sui Social

Due anni di indagine per l’inchiesta condotta dal sostituito procuratore Maria Beatrice Siravo, che ha individuato una serie di reati che si sarebbero consumati negli uffici del settore Urbanistica del Comune di Gaeta. Corruzione, abuso d’ufficio, falsi, danneggiamento, abusivismo edilizio hanno fatto scattare ben undici avvisi di garanzia a funzionari e dipendenti comunali, tecnici privati, imprenditori e proprietari di immobili a cui si contestano pratiche illecite portate avanti a suon di mazzette, di tangenti.

Destinatari del provvedimento e indagati: Criatoforo Accetta tecnico del Comune, Andrea Criscuolo, Salvatore Tallaro e Alessandro Liberace di Formia, Arcangelo Purgato, di Itri, Silvestro De Pasquale, di Gaeta, Carmine Di Caterino, di San Cipriano d’Aversa, Lilia Maria Pelliccia, funzionaria del settore urbanistica del Comune di Gaeta, Fulvia Marciano, di Formia, Alessandro Cifra, di Latina, e Gennaro Grieco, di Cassino.

Il sostituito procuratore Siravo per Liberace, Accetta, Criscuolo, Marciano e Pelliccia aveva chiesto la misura cautelare, l’arresto ma il GIP del tribunale di Cassino ha rigettato tale richiesta e la Siravo ha fatto richiesta al Tribunale del Riesame che il 29 novembre si pronuncerà in merito alla misura cautelare che può essere ai domiciliari o in carcere.

Stampa
Condividi l'Articolo sui Social