Cultura/Minturno, Silvia Nardelli al Carlo Gesualdo da Venosa, per le Giornate di studio sulla musica popolare.

Condividi l'Articolo sui Social

Intrecci tra musica popolare e colta, questo il tema della terza edizione delle Giornate di studio sulla musica popolare, dal 24 al 26 Ottobre. Un evento del Conservatorio di musica di Potenza, fortemente voluto dal direttore Felice Cavaliere, quest’anno dedicato alla vita artistica di Antonio Infantino. Impegnati sul palco della serata conclusiva Ambrogio Sparagna, con i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana e la partecipazione di Caterina Pontrandolfo, con “Viaggio in Italia”, omaggio ad Antonio Infantino.

Silvia Nardelli sarà voce solista dell’ensemble popolare del Conservatorio, interpretando per l’occasione “I Racconti”, concerto tratto da “Musiche dai borghi, tra storia e radici popolari” di Arcangelo Di Micco. Faranno parte dell’ensemble Salvatore Maria Grimaldi (contrabbasso), Anna Dibattista (violino), Arcangelo Di Micco (fisarmonica), Roberto Rocco (chitarra), Antonio Di Rienzo (tamburi a cornice), con la collaborazione tecnica di Rino Salvia e Giovanni Salvatore (regia del suono), Luciano Signore (luci). Straordinaria la partecipazione della “Compagnia di Danza Popolare Sperimentale Iatrida” con Rossana Sabia, Maria Anna Nole’, Francesca Lamarucciola, Clelia Romano, Valentina Vaccaro.
Si aggiunge così un’altra importante tappa al tour della San Marco aps dedicato all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e inserito in Agenda Nazionale del Ministero.

Stampa

Condividi l'Articolo sui Social