Castelforte/La denuncia di Forte (Lega) “Paese allo sbando e sporco, strade nell’incuria completa”

Condividi l'Articolo sui Social
Gianpiero Forte – Lega

COMUNICATO STAMPA – A lanciare il grido di allarme sullo stato di abbandono della città di Castelforte è il leader di Liberi per Castelforte Gianpiero Forte, nonché riferimento della Lega a Castelforte.
Un paese allo sbando e sporco con strade e vicoli nell’incuria più completa , con cestini dell’immondizia stracolmi , con caditoie intasate perché non vengono pulite , con strade dissestate e buie in quanto prive di qualsiasi manutenzione ed ai cui bordi giacciono cumuli di immondizia.
Il servizio della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani , che è sempre stato ineccepibile, ora invece funziona a singhiozzi con diffide reciproche tra gli uffici comunali e le ditte interessate , a causa di diversi pagamenti arretrati, che hanno portato alla sospensione della raccolta. Disservizio dovuto , solo ed unicamente, all’incapacità di gestione dell’Amministrazione comunale che dovrebbe avere in cassa i soldi dei cittadini che pagano i bollettini della tassa della nettezza urbana regolarmente, a fronte dell’intero costo annuale della raccolta e dello smaltimento. Di più , c’è l’aggravante che nell’anno 2018 il Comune ha incassato anche il benefit relativo alla servitù della discarica, da parte della stessa ditta che svolge il servizio, per una somma pari a circa 300.000 euro e nonostante ciò non riesce a pagare le fatture così come da contratto di appalto ! Ci chiediamo , insieme ai nostri concittadini, ma che uso è stato fatto delle somme introitate dall’Ente con la riscossione della tassa dei rifiuti ? Non è che il Sindaco sta preparando il terreno per un ingiustificato aumento della tariffa della nettezza urbana nel prossimo Bilancio comunale ? Sarebbe assurdo e deleterio, nonché una beffa per i nostri concittadini , soprattutto alla luce dell’entrata annuale del benefit dovuto alla servitù della discarica che dovrebbe portare, invece , ad una diminuzione del costo della tariffa : dilettanti pericolosi allo sbaraglio !

Di sicuro, comunque, le dichiarazioni del Sindaco relative “ai mancati pagamenti dovuti a vizi di fatturazione relativi a Note di Credito non evase” (che significa ?) , saranno oggetto di un nostro diligente approfondimento in merito per comprendere meglio l’accaduto.
Così come non giova certamente alla causa il fermo, per mancanza di fondi, da parte del Sindaco alla locale Cooperativa Tre Torri che garantiva , nonostante le poche ore contrattuali , la pulizia della città e sembrerebbe addirittura che ci sia , anche qui, qualche mensilità insoluta .
Problemi pare che ci siano anche sul fronte dei consumi elettrici ed idrici e cioè nel mancato pagamento delle bollette relative all’anno 2018 , di considerevoli importi, che potrebbero portare a spiacevoli conseguenze , quali i debiti fuori bilancio.
L’incapacità e la negligenza in questa Amministrazione comunale la fanno da padrona anche nei lavori pubblici. Infatti nonostante siano passati già tre anni non si è avuto un solo finanziamento pubblico in nome di quella tanto sbandierata filiera rossa con la Regione Lazio, non è stata realizzata una sola opera pubblica , né tantomeno si è riusciti ad appaltare i diversi interventi già finanziati dalle precedenti Amministrazioni per circa due milioni di euro.
Inutile rimarcare il mancato appalto dei loculi cimiteriali perché sono tre anni che il progetto è chiuso nel cassetto , ma di fare la gara non se ne parla , figuriamoci di realizzarli, mentre i nostri cari defunti non possono essere tumulati perché non c’è un loculo disponibile presso il cimitero comunale ora abbandonato, insieme alla pericolante chiesa , mentre nel passato era curato e pieno di fiori.
Questi sono i risultati prodotti dal Sindaco e dal suo nuovo modus operandi che con tanto “impegno e passione” a tutt’oggi sono stati conseguiti.

Stampa
Condividi l'Articolo sui Social